Tutte pazze per il pizzo chantilly

Il pizzo è per eccellenza il tessuto più elegante e prezioso che una donna possa scegliere per il proprio abito da sposa. Tra questi il più raffinato è senza dubbio il pizzo chantilly, che deve il suo nome all’ omonima città francese dove è stato prodotto e dove ancora oggi viene lavorato.
Si tratta di un pizzo di seta molto leggero, soffice e delicato, proprietà che conferiscono ricercatezza all’ abito. Le donne di tutti i tempi lo hanno sempre amato, basti pensare che nell’800 le dame dell’epoca facevano confezionare i loro ombrellini con questo tessuto.
Per l’alta moda sposa si tratta di un evergreen, almeno un vestito delle collezioni deve essere ricamato, che sia solo un dettaglio o per intero non conta, l’importante è che ci sia.
D’ altronde le spose più belle ed eleganti della storia hanno indossato il pizzo. L’abito di Grace Kelly vanta un’intera voce di Wikipedia ed è passato agli annali come uno dei più eleganti in assoluto. Il corpetto dell’abito di Kate Middetlon, secondo molti un’imitazione di quello della Principessa di Monaco, era fatto di tanti pizzi diversi per creare un colore uniforme ed evitare le trasparenze ed ha segnato il ritorno alla ribalta di questo tessuto anche tra le promesse spose più giovani.

Parliamo, in questo caso, di due donne che avevano “un’etichetta reale” da rispettare e che dovevano garantire un abito che avesse un aspetto classico, questo è certo. Ma ciò che è sicuramente vero è che il pizzo non è per sole tradizionaliste; basta andare indietro nel tempo di soli un paio di mesi, quando la bellissima Alessia Marcuzzi ha incantato tutti con il suo splendido abito in pizzo: raffinato, elegante e forse anche un po’ retrò… ma classico proprio no.

1417611605_1fa

Quindi che il vostro abito sia stretto o ampio, lungo o corto, che abbia il velo o meno, se volete dargli un tocco di esclusività dal sapore vintage il pizzo chantilly sarà la scelta vincente.

Aggiungi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *