Matrimonio social: regole di “condivisione”

Twitter, facebook, instagram: sono questi i primi “luoghi” dove vanno a finire le foto dei nostri momenti più importanti, matrimonio in primis. Entrata in chiesa, scambio degli anelli, selfie con gli sposi, primo ballo da marito e moglie, il giorno delle nostre nozze tutti sono pronti ad immortalare ogni attimo e postarlo per primi sui social network così che anche coloro che non hanno partecipato possano prendere parte alla nostra gioia.

0a870619b518f79ed3f83e85c1ac3abc

Di sicuro gli scatti dei nostri amici saranno diversi da quelli fatti dal fotografo che abbiamo ingaggiato, probabilmente la qualità tecnica sarà inferiore, ma la spontaneità sarà di gran lunga maggiore.
Il rischio, però, è che gli sposi non riescano a recuperare tutte queste foto, soprattutto se non sono presenti sui social network o se gli invitati non li taggano nel post. Allora per evitare questi inconvenienti, bastano poche semplici regole di “condivisione”.
1. Hashtag: scegliete l’hashtag del vostro matrimonio e fate presente agli ospiti che possono utilizzarlo per pubblicare le foto sui social, in questo modo potrete successivamente recuperare e salvare tutti gli scatti. La scelta più classica in questo caso è data dai nomi degli sposi ad esempio #giuliaerobertoweddingday, ma potete preferire anche solo le iniziali o altre tipologie di nomi, è il “vostro cancelletto” quindi date libero sfogo alla fantasia, nessuno vi può imporre nulla.

sw

2. Veicolate l’hashtag: potete indicarlo sul libretto della messa, sui menù, sui segna posto, allestire una lavagna (che fa tanto shabby chic!) su cui disegnare tutti i loghi dei social network con l’hashtag prescelto. Ciò che conta è che i vostri ospiti lo abbiamo sempre sotto gli occhi e non dimentichino di usarlo.

tag

3. Salvate le foto: non subito certo, ma appena potete, attraverso la ricerca per hashtag, recuperate tutte le foto e salvatele nel vostro album, che sicuramente sarà ricco di momenti che non pensavate fossero stati immortalati.

Se, invece, siete dei social addicted e non volete lasciare al caso quest’aspetto del vostro matrimonio potete assumere un social media wedding consierge, la figura che si occuperà di tutta la diretta web del matrimonio, a partire dai preparativi, acquisto dell’abito della sposa compreso. Il vostro consulente creerà oltre all’hashtag, anche un wedding blog in cui verranno raccontati tutti i dettagli delle vostre nozze. La catena americana W Hotels di New York ha istituito questa figura professionale da mettere a disposizione degli sposi a 3.000 $, ma noi scommettiamo che presto si diffonderà ovunque.

Aggiungi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *