L’abito perfetto per la prima comunione

Che il periodo primaverile sia ricco di eventi e cerimonie è un dato di fatto, meno certe, invece, sono le regole necessarie per scegliere il look adatto da indossare senza rischiare di eccedere.
La cerimonia per eccellenza che si tiene tra aprile e giugno è rappresentata dalla prima comunione. In quest’articolo vogliamo rivolgerci ai genitori dei ragazzi che quest’anno riceveranno per la prima volta questo sacramento e dare loro alcuni suggerimenti su come scegliere l’abito per i piccoli protagonisti della giornata.

La regola che vale per tutti è quella di preferire una sobria eleganza.
Per i maschietti l’ideale è un completo con giacca e pantalone, che sia in tinta oppure spezzato, abbinato con gli accessori giusti, foulard o cravatte, dona al piccolo festeggiato una classe impeccabile.

bimbo

Più complicato, invece, è il discorso relativo alle fanciulle. I genitori le vorrebbero vedere come piccole principesse con sfavillanti abiti ampi, decorati con nastri e fiocchi. Ma la moda del momento, al contrario, sembra essere più sobria, preferendo un abbigliamento con meno fronzoli. Tessuti leggeri come chiffon, cotone e pizzo sangallo vengono usati per confezionare abiti stretti in vita, con gonne a palloncino, non necessariamente lunghissime.

Il colore preferito è il bianco, ma sono ammessi tutti toni pastello oppure nastrini di un colore forte, come l’intramontabile nastro in vita blu o sabbia. Per completare il look è necessario scegliere gli accessori e trattandosi di bambine, il galateo suggerisce di evitare i gioielli, preferendo cerchietti o spille.
E le persone invitate a queste cerimonie come dovrebbe vestire? Ve lo raccontiamo nel prossimo articolo.

Aggiungi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *