Damigelle: tutte le regole per il look perfetto

Il look delle damigelle è un aspetto a cui prestare particolare importanza, necessario a creare quell’effetto scenografico a cui ci hanno abituati i matrimoni dei film americani. La scelta spetta alla sposa, o meglio, la sposa sceglie il tema delle nozze e in base ad esso dovrebbe indicare le linee guida per l’outfit delle donne che saranno al suo fianco quel giorno, lasciandole libere di declinarle come meglio credono.

474ab6a96e693013daab89e3ad2054e6

Gli elementi guida sono due:

. Colore: naturalmente sono vietati il nero e il bianco. La tendenza vuole che siano la tinte pastello ad andare per la maggiore, l’attenzione di tutti deve essere catalizzata sulla sposa e abiti dai colori molto forti potrebbero offuscare la vostra immagine. Ciò non toglie che, se la palette delle vostre nozze include tonalità forti, si possono scegliere degli accessori in questi colori e abbinarli ad abiti tenui.

. Modelli: evitate scollature eccessive e lunghezze troppo corte. Andrebbero preferiti abiti al ginocchio, non lunghi a meno che non si tratti di un matrimonio di sera dal dress code estremamente elegante.

Se non vi va di avere damigelle tutte uguali tra loro, una volta stabiliti questi due elementi si possono combinare tra loro come meglio si crede:

1. Unico colore diversi modelli: se il fil rouge delle vostre nozze è il colore e non volete assolutamente che le vostre damigelle ne indossino uno diverso, ma al tempo stesso non vi piace l’idea di vederle tutte uguali, allora potrete optare per una “diversificazione di modelli”, dicendo loro di acquistare un abito di quella tonalità e di assicurarsi che il taglio non sia uguale. In questo modo si sentiranno anche più libere di scegliere la tipologia che meglio si adatta alla loro fisicità.
2. Cinquanta sfumature di….: piuttosto che indicare loro un unico colore fornitegli una palette di sfumature tra cui scegliere e delle linee guida per il modello, o comunque assicuratevi che almeno la lunghezza sia uguale.

34f76e1b34b2b551edc0cf22b001c521

3. Un modello per tutte: capita che sfogliando le riviste di wedding o girando alla ricerca del proprio abito la sposa si innamori di un particolare vestito “perfetto per le sue damigelle”. In questo caso l’alternativa è quella di assicurarsi che esista in diverse varianti di colore, l’effetto sarà scenografico ma anche estremamente frizzante soprattutto se si sceglie con attenzione il mix delle tonalità.

4. Puntiamo agli accessori: questi possono essere al tempo stesso un elemento di diversificazione o di continuità. Nel primo caso potete scegliere un unico modello di abito in un unico colore da abbinare ad accessori che richiamino l’attenzione, uno per ogni damigella, oppure scegliere abiti diversi con un accessorio uguale per tutte, di solito si tratta del bouquet.
737fc5458933fa694cab20c9285881f8 (1)
5. Stile ed elementi: se non siete tra quelle spose che amano avere tutto sotto controllo e pianificare anche le virgole allora potete limitavi ad indicare alle vostre damigelle lo stile che preferite: romantico, alternativo, vintage, abiti floreali o quello che più vi ispira.

La damigella d’onore dovrebbe distinguersi dalle altre ma non troppo, arricchire il suo abito con dei dettagli per renderlo più particolare o sceglierlo di una tonalità leggermente diversa possono essere delle valide alternative.

Ricordate, in ogni caso, che questa spesa non rientra nel vostro budget ma in quello delle persone che dovranno ricoprire questo ruolo, quindi non abbiate pretese assurde e considerate le esigenze di ciascuna.

Aggiungi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *