Come chiedere il suo si: la serenata

serenata

 

Come separare la musica dall’amore? Ogni storia ha la propria canzone, impossibile non averne una; i più bizzarri vogliono addirittura una band come sottofondo alla cerimonia o per il proseguo dei festeggiamenti, e infine chi.. si propone cantando, con una serenata!

Anni e anni fa la serenata era un vero e proprio simbolo di romanticismo, qualcosa a cui si ricorreva per manifestare il proprio amore o per riconquistare qualcosa di perduto, e magari chiedere un perdono. Oggi questo gesto torna attuale, a inneggiare la goliardia che solo i veri innamorati hanno, o per far valere le vecchie buone maniere.

Non è una “pratica” molto dispendiosa e allo stesso tempo è uno dei gesti che lascia sempre senza fiato di gioia chi la riceve. E’ tutto molto semplice: serve un briciolo di pazzia, una voce ed uno strumento portatile, perlopiù chitarra, liuto o mandolino. Se non siete in grado di suonare, è bene che almeno siate voi a cantare. Che figura fareste?

Perciò datevi da fare se volete conquistare l’attenzione ed il cuore della vostra lei: fate un bel respiro e intonate le note giuste se non volete rimediare qualche pomodoro addosso. Non preoccupate di chi vi urlerà contro perché è notte fonda, e mettete da parte la timidezza. Se la canzone è quella giusta lo vedrete nei suoi occhi..

Aggiungi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *